Cassarello, rebus differenziata Il Comune spiega i disguidi

Follonica

«Gli orari sono sempre gli stessi» e i problemi ci sono stati solo il primo giorno: poi, tutto bene. È il punto della situazione sul fronte della differenziata fatta dal Comune di Follonica. Alcuni cittadini, che hanno iniziato da poco a fare la "raccolta", specialmente del quartiere Cassarello, protestano invece per gli orari e le date di ritiro che non corrisponderebbero - secondo loro - a quelle che il municipio aveva comunicato. «Come si fa a fare la differenziata - si chiedono i residenti - se gli addetti cambiano le date sul sito web del Comune senza che venga fatta un'opportuna comunicazione? Fanno passare la voglia di fare la raccolta porta a porta. Mezza zona Cassarello è piena di rifiuti non raccolti». La protesta, come spesso ormai accade, è nata su Facebook: però dall'amministrazione comunale rispondono che le lamentele non corripondono, che hanno controllato ed è tutto nella norma. «I problemi ci sono stati il primo giorno - spiegano dagli uffici del municipio - ce lo aspettavamo». Palazzo civico spiega cosa sarebbe successo:«Alcuni residenti - dicono dal Comune - avevano sbagliato il luogo dove lasciare i loro sacchi. Ora dalle verifiche fatte pare che tutto sia sotto controllo, anche perché ancora ci sono i cassonetti che comunque in tanti, purtroppo, ancora usano». Tra poco anche quelle postazioni ecologiche spariranno e allora i cittadini saranno obbligati a fare la differenziata, almeno che, come spesso accade, portino altrove i loro rifiuti.Anche per il problema segnalato qualche giorno fa dal Movimento 5 Stelle rispetto alla permanenza dei sacchi fuori dalle porte arriva la risposta del municipio. «In realtà gli operatori dalle 12.30 alle 13. 30 finiscono il giro, quindi al massimo i sacchi restano fuori un'ora, non di più - concludono dal municipio - Siamo ancora in fase di rodaggio e stiamo provvedendo a organizzarci al meglio» .

Potrebbe interessarti