Spiagge pulite con la differenziata

Follonica

Missione spiaggia pulita: via al piano del Comune per tutelare il decoro del litorale. Installate 90 postazioni per la raccolta differenziata dei rifiuti: l'assessore alle politiche del mare Alberto Aloisi fa un appello a tutti i bagnanti affinché vengano mantenuti comportamenti civili. L'arenile follonichese inizia a essere affollato, specialmente durante i fine settimana: presto anche l'ultimo cantiere aperto a Pratoranieri chiuderà e lascerà spazio ai bagnanti. A fine maggio sono terminati i lavori per il ripascimento della spiaggia del centro cittadino e subito dopo è stato programmato un intervento di vagliatura profonda degli spazi pubblici del litorale follonichese per rimuovere tutta la sporcizia accumulata nei mesi invernali. Ancora è in corso l'intervento nella parte nord contro l'erosione costiera: gli operai se ne andranno entro la metà di giugno per poi tornare a settembre e lavorare in direzione sud, verso il centro città. In questi giorni sono state installate in tutto il litorale novanta postazioni di raccolta differenziata dei rifiuti: si tratta di tre bidoni, uno per l'indifferenziato, uno per la carta e il terzo per vetro, plastica e lattine che verranno svuotati quotidianamente dagli operatori. Durante i mesi di giugno, luglio e agosto verrà effettuata una pulizia manuale quotidiana dei rifiuti grossolani e le vagliature verranno fatte tra le 20 e le 8 di mattina a giorni alterni, escluso il week end quando il passaggio sarà fatto ogni sera. «Cinque passaggi settimanali complessivi di vagliatura della spiaggia pubblica costituiscono uno sforzo importante da parte dell'amministrazione comunale e rappresentano un'attenzione particolare nei confronti delle necessità dei nostri bagnanti - afferma l'assessore alle politiche del mare Alberto Aloisi - Nel corso dei prossimi giorni verranno installate anche le docce pubbliche e i passaggi mobili per i disabili negli sbocchi a mare di via Cerboli, via San Martino ed ex Colonia Marina. In questi anni abbiamo potenziato in maniera sensibile i servizi pubblici sulle nostre spiagge. I bagnanti potranno godere di servizi, come quello della pulizia sistematica delle spiagge e della docce, che non sempre si possono trovare in altre realtà balneari. Sono consapevole che se disponessimo di risorse maggiori potremmo fare ancora di più. Ma riscontro che molti degli sforzi dell'amministrazione comunale, spesso, vengono vanificati in parte da comportamenti impropri che, frequentemente, sfociano in piccoli atti di inciviltà - conclude Aloisi - Per questo rivolgo un appello sincero affinché non vengano abbandonati in spiaggia i rifiuti, non venga distrutta la cartellonistica, non vengano divelti i bidoni per farne porte per giocare a calcio. Una spiaggia decorosa non è frutto solo dei passaggi meccanici di pulizia ma di una condotta corretta e rispettosa dell'ambiente da parte di tutti». Un appello rivolto ai follonichesi e ai turisti: rispettare le regole è il primo passo per avere un litorale decoroso.

Potrebbe interessarti