Campagna contro l'abbandono delle bombole

Piombino

Prosegue la campagna contro l'abbandono delle bombole del gas: un comportamento che rappresenta un pericolo per i cittadini, e causa dispendio di risorse comunali. «Le bombole del gas - dichiara Carla Bezzini, assessore all'Ambiente -, nel momento in cui vengono abbandonate ai cassonetti, diventano un rifiuto speciale pericoloso e, per il recupero, è necessario un intervento molto oneroso da parte di Sei Toscana. Si tratta di circa 300 euro per ogni bombola recuperata che si traducono in costi maggiori per i cittadini». «Per contrastare questo fenomeno aggiunge - abbiamo già attivato numerose iniziative, una su tutte l'installazione di fototrappole che, nel 2021, hanno già consentito di elevare sanzioni per abbandono di rifiuti pericolosi nel ciclo urbano, e inoltre, stiamo cercando soluzioni per prevenire questo fenomeno, dal momento che non possiamo per legge imporre il deposito cauzionale. Ci appelliamo alla sensibilità dei cittadini: questo comportamento indegno danneggia l'ambiente, il decoro e le tasche di tutti i cittadini, compresi coloro che rispettano le regole». I cittadini che vorranno segnalare abbandoni potranno farlo contattando l'ufficio Urp del Comune allo 0565 63274, via mail a urp@comune.piombino.li.it oppure attraverso il canale E-Urp sul sito istituzionale dell'ente. Da ricordare che il Movimento 5 stelle aveva già indicato da tempo alcune possibili azioni per uscire dal problema coinvolgendo anche i rivenditori.

Potrebbe interessarti