Cinque colonnine per l’olio usato «Così difendiamo l’ambiente»

San Giovanni Valdarno

Cinque nuove colonnine per la raccolta dell’olio alimentare esausto a San Giovanni. Sono prodotti che vengono utilizzati a scopo alimentare, ad esempio per la frittura e lo strutto, e devono essere raccolti e non versati nel lavandino: intasano infatti le tubature e causano problemi anche ai depuratori più sofisticati. Gli esperti ricordano che se finisce nell’ambiente, un litro di olio può contaminare seriamente la falda e le acque superficiali, formando una pellicola che ostacola l’ossigenazione dell’acqua. Questo particolare rifiuto deve essere quindi raffreddato e raccolto separatamente all’interno di contenitori in plastica. I recipienti ben chiusi vanno poi conferiti nei punti raccolta idonei. Le nuove colonnine sono state collocate in vari punti della città: due in via Peruzzi, vicino al supermercato, due in via Fermi, zona Bani e uno in piazza Nasoni in zona Ponte alle Forche. Oltre a queste, c’è la stazione ecologica itinerante di Sei Toscana che si ferma in via Rosai durante in mercato del sabato mattina e in zona Oltrarno il secondo sabato del mese. Senza dimenticare il centro di raccolta in località Ponte alle Forche. «Continuiamo ad attuare quelle misure fondamentali che consentono al cittadino di conferire i rifiuti nel mondo corretto. Fare bene la differenziata – ha commentato l’assessore all’ambiente Laura Ermini – significa difendere l’ambiente a beneficio di tutti. 

Potrebbe interessarti