Multati 56 furbetti dei rifiuti

Cortona

L'abbandono selvaggio dei rifiuti non è più tollerato dall'amministrazione comunale di Cortona che insieme a SEI Toscana ha attivato una rete di sorveglianza nelle zone più soggette all'abbandono. In totale si contano 56 verbali scattati grazie ai dispositivi delle foto trappole che hanno immortalato i pendolari della spazzatura e quindi hanno dato la possibilità di arrivare all'identità dei cittadini che hanno trasgredito le regole. Al contempo l'ente locale ha allungato i tempi di apertura per il centro di raccolta di Camucia. Il Comune di Cortona tende la mano ai cittadini virtuosi che collaborano ad un corretto smaltimento degli scarti, ma alza le difese contro chi non ha alcun rispetto per il decoro e l'ambiente. Gli archivi dell'Ufficio Ambiente ricevono settimanalmente nuove sequenze di immagini dove vengono immortalate scene di inciviltà, un «bestiario» che non è più tollerabile e contro il quale è in corso un'azione di repressione mediante sanzioni. Dall'altro lato l'amministrazione comunale di Cortona, in collaborazione con il gestore dei rifiuti, ha deciso di estendere gli orari di apertura del centro di raccolta dei rifiuti, dando la possibilità a tutte le persone in grado di trasportare rifiuti, di trovare una risposta rispetto alle esigenze domestiche. Il centro di raccolta del Biricocco è aperto tutti i giorni, salvo la domenica, la mattina dalle 8.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 14,30 alle 18,30. Al centro di raccolta di Camucia è in funzione un sistema di pesatura che permette di calibrare incentivi economici per i cittadini sulla base della quantità e del tipo di rifiuti conferiti. "L'azione dell'amministrazione comunale", dichiara l'assessore all'Ambiente Paolo Rossi "è orientata alla crescita della raccolta differenziata e al miglioramento del decoro urbano. Siamo in ascolto della popolazione locale e cerchiamo di venire incontro rispetto alle esigenze che i nostri cittadini ci segnalano, ma abbiamo il compito di far pagare chi intenzionalmente si rende autore di abbandoni di rifiuti. Chi chiede soluzioni troverà sempre una risposta e il massimo della collaborazione anche da parte degli ispettori ambientali". "Non possiamo consentire che certi atteggiamenti di inciviltà non vengano sanzionati" dichiara il sindaco di Cortona Luciano Meoni ringrazio gli uffici e gli addetti alla sorveglianza per il lavoro che svolgono. Siamo pronti ad aiutare tutti i cortonesi ad una corretta gestione dei rifiuti, ma non tolleriamo che qualcuno possa far ricadere su tutta la comunità i costi di smaltimento dei propri abbandoni selvaggi". 

Potrebbe interessarti