Rifiuti, più raccolta differenziata. Si collocano 90 nuovi cassonetti

Anghiari

Nuovi investimenti e riorganizzazione per quello che riguarda il servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Anghiari, con uno sguardo anche all'ambiente: in arrivo 90 nuovi contenitori che saranno distribuiti nel territorio. Si tratta per lo più di cassonetti per la raccolta del rifiuto organico, ma anche nuovi contenitori per la raccolta di carta e cartone. Tutto ciò, in pratica, andrà a completare e potenziare le attuali postazioni dando così la possibilità ad ogni cittadino di differenziare in maniera corretta. La vera grande novità di questa riorganizzazione, quindi, sta proprio nella collocazione di cassonetti per l'organico: il cittadino potrà riconoscere con semplicità il contenitore, essendo il coperchio di colore marrone. Questa tipologia di rifiuto sarà trattato all'interno degli impianti di compostaggio diventando così una preziosa materia da riutilizzare in agricoltura, mentre la carta e il cartone contenitore con coperchio blu saranno avviate a riciclo nelle cartiere così da consentire un risparmio ambientale in termini di materia prima ed energia. "La riorganizzazione va nella direzione di un efficientamento nella gestione dei rifiuti commenta il vicesindaco e titolare alla delega all'ambiente, Claudio Maggini ed è una sfida da vincere e una grande opportunità per il nostro Comune. Basti pensare che la frazione organica dei rifiuti urbani (avanzi di cibo, scarti vegetali, piccole potature) costituisce circa il 30% di peso nella produzione totale dei rifiuti. Un dato che dà la dimensione dei margini di miglioramento che ancora possono essere introdotti nella nostra gestione dei rifiuti. Per coinvolgere maggiormente i cittadini in questa importante attività - conclude Maggini - consegneremo le guide alla raccolta differenziata di Sei Toscana, per effettuare una corretta separazione dei rifiuti e affrontare tutti insieme questa nuova sfida". Entrando nello specifico, infatti, all'interno dei contenitori dedicati ai rifiuti organici potranno essere conferiti scarti alimentari, alimenti deteriorati, piccole ossa, gusci d'uovo, fondi di tè o caffè, fiori, erba secca, fogliame e piccole potature, segatura, ceneri di camino (fredde), shoppers, stoviglie e altro materiale compostabile (come il Mater-Br), tappi di sughero, tovaglioli e fazzoletti di carta sporchi di residui organici (anche colorati). I rifiuti devono essere raccolti all'interno di sacchi biodegradabili e ben chiusi. Già dalla prossima settimana, infatti, inizieranno i lavori di posizionamento dei nuovi cassonetti nel centro abitato: sono state individuate aree strategiche, in aggiunta alle varie postazioni già presenti. Un passo in avanti importante che il Comune di Anghiari vuole fare in tema di raccolta differenziata, con l'obiettivo di incrementare la percentuale complessiva. Un progetto, questo, portato avanti dall'amministrazione comunale insieme a Sei Toscana in qualità di gestore del servizio di raccolta.

Potrebbe interessarti