Che spregio, pane buttato nel bidone

Castiglion Fiorentino

Non è la prima volta se è stato necessario mettere anche un cartello sopra il coperchio di quel bidone della spazzatura che si trova appena dopo il cartello "Santa Margherita", frazione di Castiglion Fiorentino. Dentro quel bidone della spazzatura, ieri mattina sono state rinvenute quasi una ventina di pagnotte di pane. Tra sfilatini, panini e anche una baguette. Uno spregio. Moltiplicato anche dal fatto che le pagnotte non sono state chiuse dentro delle buste per nasconderne il contenuto, ma sono state gettate così "a nudo" e tutte insieme. Non è la prima volta, perché chi ha fatto la scoperta, Alberto Brandi, il veterinario di Castiglion Fiorentino, ha notato in bella vista un cartello addirittura plastificato per proteggerlo dalla pioggia con su scritto: "Mi rivolgo a chi butta chili di pane nel bidone. Lasciateli fuori in dei sacchi che li portiamo al canile, cosa che potete fare benissimo anche voi. Possibile che non trovate alternativa". Evidentemente no. Ma chi è che butta via tutto quel pane? "Non ne ho idea - risponde Alberto Brandi - Ieri mattina quando sono andato a buttare la spazzatura ho visto tutte quelle pagnotte e mi è presa la rabbia". E bidone si trovain una strada di campagna, lontano anche da telecamere. Lì vicino non ci sono supermercati o negozi, ma ciò non toglie che possa essere qualcuno che passa con l'auto e getta tutto nel cassonetto. "E' uno spregio. Buttare via il pane - continua Brandi - penso che sia uno dei gesti più brutti che si possono fare. Ma poi in quel modo. Almeno mettilo dentro un sacco nero che non si vede il contenuto". O ancora meglio potrebbero portare il pane avanzato al canile. "So, per esempio, che al canile di Ossaia, a Cortona il pane lo prendono. Se uno non lo vuole portare, possiamo fare un centro di raccolta. Basta non vedere più questo scempio dentro i bidoni della spazzatura".Del fatto è stata subito avvertita la responsabile dell'ufficio ambiente del Comune di Castiglion Fiorentino, Manuela Valli che si è attivata immediatamente. "Abbiamo avuto una situazione analoga qualche mese fa, ma siamo riusciti a trovare chi buttava via il pane, anche aiutati dal fatto che lasciava le etichette. Adesso ci troviamo di fronte ad un altro caso, ma questa volta i bidoni della spazzatura sono in una zona di campagna e anche nascosta. E' chiaro che chiediamo a chiunque se vede qualcuno o qualcosa di avvisarci subito". Le soluzioni poi sono a portata di mano. "Possiamofare un centro di raccolta dove potere portare il pane. Oppure ancora - continua la responsabile Valli - dare il pane avanzato a dei volontari che poi lo portano al canile. Intanto vediamo se riusciamo a scoprire chi butta via le pagnotte di pane in quel modo e poi ci attiveremo".Certo è che vedere chili di pane gettati così nel bidone dell'immondizia fa un certo effetto. Basta solo pensare a chi quel pane lo mangerebbe volentieri anche secco o di qualche giorno. Così come basta pensare a quelli che erano i valori di una volta, quando i nostri nonni o genitori insegnavano a baciare anche solo una briciola di pane se doveva essere buttata via. O ancora quando dicevano di non mettere mai la pagnotta al contrario. Ora quella stessa pagnotta finisce in un bidone della spazzatura. Così senza nemmeno essere imbustata. Che spregio.

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter X Linkedin