Isole ecologiche informatizzate

Capalbio

Dal 7 giugno, a Capalbio, arrivano i cassonetti intelligenti. Parte, quindi, in collaborazione con Sei Toscana, la sostituzione dei contenitori dei rifiuti che il Comune spera contribuisca a far raggiungere il 40% di raccolta differenziata entro la fine del 2022 e ridurre così la Tari. «Vogliamo avviare un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti con l'obiettivo di ridurre, nei prossimi cinque anni, la Tari del 20% dice Gianfranco Chelini, assessore allo sviluppo economico Dalla settimana prossima, fra il 7 e 111 giugno, il nuovo sistema di raccolta inizierà a essere collocato nei principali centri abitati di Capalbio Scalo, Borgo Carige e Capalbio capoluogo e lungo la fascia costiera, e sarà completato entro la prima settimana di luglio. A novembre, poi, inizierà l'installazione del nuovo sistema anche nel territorio aperto, che sarà completato entro la fine del mese di dicembre. Vogliamo essere a regime con il nuovo sistema dal primo gennaio 2022 aggiunge Chelini Con questo sistema di conferimento rivoluzioneremo la gestione dei rifiuti a Capalbio». Nel 2019 Capalbio era il fanalino di coda, in Toscana, per la raccolta differenziata, con una percentuale del 18%. «Per cinque anni conti- nua l'assessore, anche candidato alla poltrona di sindaco- abbiamo visto crescere di circa 100mila euro all'anno la tariffa di gestione dei rifiuti. Stavamo vivendo quindi una doppia emergenza: da un lato quella ambientale per il degrado delle postazioni di conferimento e per l'abbandono dei rifiuti, molto frequente all'epoca, e, dall'altro, l'emergenza legata alla crescita esponenziale della tariffa a carico dei cittadini. In due anni, con grande impegno e grande fatica, siamo riusciti a portare, nei primi mesi del 2021, questo valore al 25% ma questo non basta: è impensabile, per un territorio come quello capalbiese, che da sempre fa dell'ambiente e della sostenibilità un vanto, avere delle percentuali di differenziata così basse ed è per questo che ci siamo messi al lavoro per studiare un nuovo sistema che ci porti, entro il 2022 a superare il 40% di raccolta differenziata per poi continuare a crescere con l'intento di raggiungere gli esempi più virtuosi toscani". Le isole ecologiche informatizzate da gennaio 2022 saranno accessibili con la tessera. Il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti permetterà anche di migliorare il decoro urbano e i nuovi cassonetti saranno più semplici da tenere puliti». 

Potrebbe interessarti