Taglio del nastro per il nuovo centro di raccolta di Baccaciano

Sarteano

Taglio del nastro per il nuovo centro di raccolta di Sarteano. La struttura, che si trova in località Baccaciano, è un'area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini e, fra qualche tempo, anche le imprese, possono effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperatili altrimenti destinati a smaltimento in discarica, contribuendo così a una gestione virtuosa dei rifiuti. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Sarteano Francesco Landi, il vicesindaco Paolo Bucelli, il presidente di Sei Toscana Leonardo Masi, il direttore tecnico Giuseppe Tabani, Paolo Diprima e Alessandra Biondi, rispettivamente direttore generale e presidente del consiglio direttivo di Ato Toscana Sud. La nuova struttura si estende su un'area di circa 2000 mq e si articola su due livelli. Nel piazzale, oltre al box di guardiania, sono a disposizione degli utenti le postazioni dei cassoni scarrabili, la tettoia in metallo per i rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) e pericolosi (Rup) e le presse per il conferimento degli imballaggi. Lo spazio sopraelevato ha la funzione di agevolare lo scarico dei rifiuti dall'alto Nuovo punto di raccolta L'inaugurazione del centro che è ecologicamente sostenibile all'interno dei cassoni. Il centro di raccolta è interamente recintato e videosorvegliato, con una pavimentazione impermeabilizzata dotata di un sistema di raccolta e successiva depurazione delle acque meteoriche. L'investimento per la realizzazione della struttura è stato di circa 290.000 euro. Il centro di raccolta sarà aperto ogni lunedì dalle 8 alle 13, mercoledì dalle 14,30 alle 17,30 e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 con un considerevole aumento orario rispetto al passato. "C'è voluto un po' di tempo, e per questo mi scuso con i miei cittadini per l'anno di attesa che hanno dovuto sopportare", dice il sindaco di Sarteano Francesco Landi. "Ma oggi sono felice di consegnare all'uso dei sarteanesi un centro di raccolta nuovo e dotato di ogni tecnologia, ampio cinque volte tanto la vecchia discarica, capace di accogliere ogni tipologia di rifiuto e, cosa non da poco, inserito molto bene dal punto di vista paesaggistico. Oggi spiega ancora Landi bbiamo presentato il lavoro alla comunità, abbiamo spiegato come sarà possibile accedere al servizio, sempre e solo tramite 6Card e come il centro di raccolta sia un ulteriore e fondamentale investimento sul tema del corretto smaltimento dei rifiuti che va ad aggiungersi ai cassonetti ad accesso controllato e al sistema di videosorveglianza e ispettori ambientali che attiveremo nei prossimi tempi. Un imponente lavoro di riorganizzazione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti curato in prima linea e passo passo dal vicesindaco Paolo Bucelli che voglio ringraziare per l'impegno che sta mettendo nel fare di Sarteano un comune sempre più attento alle tematiche ambientali che, grazie al suo lavoro e all'impegno dei sarteanesi, è passata dal 45% del 2018 al 77% del 2020 con punte oltre 1'80% e che non potrà che aumentare ancora". 

Potrebbe interessarti