Sassi, detriti e legname La nuova spiaggia è stata già ripulita

Monte Argentario

LA MAREGGIATA dei giorni scorsi ha «collaudato» la nuova spiaggia della piazza dei Rioni. Il forte vento e la forza del mare impetuoso hanno fatto ricoprire l’arenile di piccoli sassi che stavano in fondo alla battigia e di detriti, erbacce e rami di albero. Gli operai della cooperativa «Santa Barbara» hanno ripulito tutto portando via tre camion di questi detriti. Non è sembrato un problema complicato e questo, proiettato il pensiero verso la stagione estiva, può essere una buona notizia. DEL RESTO in tutte le spiagge del promontorio ogni anno il mare danneggia gli arenili, ma – di solito – è sufficiente un intervento di manutenzione che si risolve in breve tempo e con poca spesa. Le altre spiagge, da quella del Pozzarello a quella del Siluripedio, passando dalla Bionda, la Cantoniera, il Moletto, la Caletta e la Marinella, d’inverno subiscono danni a causa delle mareggiate e tutte hanno bisogno di essere rimesse a posto. Sono situazioni, insomma, che rientrano nella normalità. LA FORZA del mare è stata così potente che ha persino trasportato una panchina a due spalliere dalla banchina allo scivolo delle barche sottostante. E anche per questo lavoro ci sarà bisogno di una gru per rimettere la panchina al suo posto e liberare lo scivolo per le barche del Palio. I prossimi «collaudi» si avranno quando soffieranno i venti dal nord nord-est e cioè tramontana e grecale.

Potrebbe interessarti