"Il sistema di video trappole per contrastare l'abbandono dei rifiuti"

Sansepolcro

In questi ultimi anni Sansepolcro vive una vera sofferenza per l'abbandono dei rifiuti nel territorio comunale, lungo le strade e nelle loro pertinenze, anche davanti il centro di raccolta differenziata e nelle aree preposte alla raccolta. "A nostro avviso - commenta la forza di maggioranza Insieme Possiamo - questa situazione non è più sostenibile perché, oltre al degrado e alla pericolosità ambientale, la loro rimozione comporta oneri aggiuntivi sul costo del servizio di gestione dei rifiuti. Ben vengano, quindi, le misure adottate dalla giunta con delibera 127 del 5 luglio a indirizzo di prevenzione e controllo ambientale sulla raccolta dei rifiuti che, assieme alla reintroduzione dello spazzino di quartiere, intende dare modello di ulteriore decoro contrastando i furbetti incivili che effettuano abbandoni di immondizia incontrollati. Con l'introduzione di un sistema a video trappole, affiancate da ispettori ambientali, si vuole contrastare l'abbandono spropositato di rifiuti, alle volte anche pericolosi, lungo le nostre strade o vicino alle stazioni di raccolta. Grazie a questo, in collaborazione con la Polizia Municipale, gli uffici preposti attenzioneranno le criticità più gravi individuando chi a Sansepolcro inquina senza farsi scrupoli a lasciare per terra materiali o elettrodomestici considerati molto inquinanti come eternit, frigoriferi, oli esausti. Altra nota positiva ovvia mente - conclude Insieme Possiamo - è l'impegno che l'amministrazione ha intrapreso nell'informare la cittadinanza".

Potrebbe interessarti