Angeli dell'ambiente portano via vetro siringhe e plastica

Monte Argentario

Anche il Comune di Monte Argentario ha aderito alla giornata dedicata alla raccolta di rifiuti nelle aree verdi e nella costa della Toscana. Un'iniziativa autogestita coordinata dall'associazione Lato Selvaggio, che ha cercato di mettere insieme più comuni e associazioni possibili sparse per tutto il territorio toscano. Siringhe, plastica, vetro e rifiuti di ogni tipo sono stati prelevati dai tanti volontari che hanno preso parte all'iniziativa. «La pandemia Covid e per quanto ci riguarda l'inizio della stagione balneare, anche se incerta, non hanno aiutato l'organizzazione capillare. Tuttavia è importante lanciare un segnale per la tutela ambientale e la pulizia del nostro territorio», ha detto l'assessore all'ambiente Gianluca Gozzo, che vuole anche ringraziare per l'adesione «i volontari della Casa di Gioia che si sono occupati della strada dei fori e il gruppo dell'Azione Cattolica per la spiaggetta di piazza, oltre alla collaborazione di 6Toscana che ha permesso l'immediato ritiro di quanto raccolto. Si tratta di una piccola ma rilevante testimonianza per rilanciare la sinergia tra associazioni e volontari in una futura iniziativa da svolgersi entro fine anno». Tanti comuni toscani e associazioni di volontariato coinvolte, grazie al coordinamento dell'associazione Lato Selvaggio e dell'associazione Madre Natura Educamp asd, che hanno reso l'ambiente più pulito. «Ripuliamo la Toscana in un giorno - ha proseguito Gozzo - nel nostro comune ha visto la partecipazione dei volontari della Casa di Gioia e del gruppo dell'Azione Cattolica che si sono occupati della strada dei fori, della Bionda, della Cantoniera, del Parco Varoli e della spiaggetta di Piazzale dei Rioni. Ora l'idea è quella di proporre a tutte le associazioni del territorio di organizzare una giornata dedicata completamente al nostro promontorio e per ripulire l'Argentario in un giorno». 

Potrebbe interessarti