Unieco venduta a Iren Sei Toscana cambia socio

Affare fatto: Unieco Ambiente, con tutte le sue partecipate, entra ufficialmente nel mondo Iren. E’ stato firmato, ieri a Reggio Emilia, dal commissario liquidatore Corrado Baldini il contratto di cessione della Divisione Ambiente della cooperativa di Reggio Emilia al Gruppo Iren, risultato vincitore della gara bandita oltre un anno fa. Si avvicina così la cessione definitiva delle partecipazioni i cui effetti sono subordinati al parere favorevole degli organi di controllo della Procedura (Comitato di sorveglianza e Ministero dello Sviluppo Economico) e all’eventuale parere dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. La gara, che ha visto Iren spa aggiudicarsi la divisione Ambiente di Unieco con un offerta complessiva di 90 milioni di euro, ‘tocca’ da vicino la nostra realtà: fra le partecipazione di Unieco Ambiente infatti c’è anche quella in Sta spa, socio privato di maggioranza relativa in Sei Toscana. L’operazione di Iren quindi mira ad entrare nella gestione dei rifiuti della Toscana Sud, il più grande Ato d’Italia con 134 Comuni e un servizio pubblico in appalto da 3,5 miliardi di euro in 20 anni. I contratti di cessione delle partecipazioni, firmati ieri dunque, oltre a prevedere le modalità di trasferimento, contengono anche gli obblighi assunti dall’acquirente finalizzati a garantire la tutela sociale e la continuità dell’attività. In particolare, l’acquirente si è assunto l’obbligo di garantire, per un triennio, la tutela dei lavoratori, attraverso l’impegno a mantenere in occupazione almeno il 90% dei lavoratori in essere alla data del trasferimento delle partecipazioni; la tutela della territorialità, attraverso l’impegno a mantenere la sede legale e le sedi operative attuali; infine investimenti a tutela della continuità dell’attività del Gruppo per un importo di almeno 37 milioni di euro. L’intera operazione di cessione è stata pianificata e gestita dal commissario liquidatore Baldini e il suo team di lavoro, insieme alla struttura della Divisione Ambiente di Unieco, al team legale di Osborne Clarke, il team di business di Roland Berger e il team di advisory di Deloitte. Nella proposta accettata da Iren e come parte vincolante dell’offerta, il gruppo che si è aggiudicato Unieco Holding Ambiente conferma che «sarà comunque garantita la prosecuzione della gestione operativa e del piano investimenti, finalizzata alla continua generazione di valore per la Divisione Ambiente».