Salvi: "Cassonetti sanificati ogni venti giorni"

Montevarchi

In tempi di epidemia aumenta l'attenzione nei confronti dell'igiene urbana. Nei giorni scorsi abbiamo raccolto dubbi e lamentele da parte di utenti in merito alla pulizia delle strade e delle aree dove sono concentrati i cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Per fare il punto della situazione abbiamo sentito l'assessore all'Innovazione tecnologica Angelo Salvi che segue il comparto dell'igiene urbana. Assessore Salvi abbiamo ricevuto perplessità sulle opere di sanificazione delle strade e dei cassonetti dell'immondizia. Nei giorni scorsi era circolata la notizia che vi erano stati interventi grazie alla disponibilità di aziende montevarchine, attrezzate e specializzate come la Rossi Same e la Sani Chimica. Che sta succedendo? "Non solo queste aziende private, ma anche la Sei per quello Meno spazzinaggio "Attività ridotta dal momento che c'è meno gente in giro" che gli compete in merito al lavaggio ed all'abituale spazzinaggio delle strade. Quest'ultima attività è leggermente ridotta rispetto ai ritmi abituali, visto il limitato numero di persone che frequentano gli spazi pubblici, c'è anche una minore dispersione di rifiuti per le strade. Le vie cittadine vengono disinfettate al passaggio della spazzatrice, con l'ausilio dell'operatore a terra. I cassonetti invece sono stati sanifica ti già due volte, allo 0,1% miscelato con acqua. Riteniamo di aver messo in campo le azioni necessarie per garantire l'igiene pubblica. Tra le altre cose ricordo che, se non ci fosse stato questo blocco, anche in aree, tipo il centro storico e zone limitrofe sarebbero già stati installati i cassonetti di nuova generazione. Vorrei concludere ricordando che le operazioni di sanificazione saranno attive anche dopo l'emergenza Coronavirus". L'attività non si ferma "Sanificheremo anche dopo l'emergenza Coronavirus" da quando è iniziato il periodo di quarantena, per quanto riguarda la parte che viene a contatto con l'utente." Certi cassonetti non danno l'impressione di essere oggetto di grandi azioni di pulizia. "Il lavaggio complessivo dei cassonetti viene fatto una volta all'anno, quindi è possibile che si presentino esteticamente non belli. Questo però -spiega l'assessore- non vuol dire che abbiano una carica batterica, perché il cassonetto viene sanificato internamente attraverso un sistema meccanico durante la fase di vuotatura. La procedura viene effettuata, mediamente, ogni venti giorni per tutti i cassonetti eccetto quelli per la raccolta carta che non hanno carica batterica."

Potrebbe interessarti