Torna la Festa del Luca Convegno con Fuksas Si parla di crescita produttiva in armonia con la natura

Castelnuovo Berardenga

Il mitico «Luca» di San Gusmè mette all’angolo il Covid. Domani, nell’antica frazione di Castelnuovo Berardenga, ecco il doppio appuntamento che celebrerà l’edizione 2020 della Festa del Luca mantenendo così la tradizione, seppure in forma ridotta. Alle 15.30 in piazza Castelli, nel cuore del borgo medioevale, prenderà il via il convegno «Economia e crescita produttiva in armonia con la natura», dove sarà protagonista, fra gli altri, Massimiliano Fuksas, architetto e designer. L’evento si aprirà con i saluti del sindaco, Fabrizio Nepi, e continuerà con i contributi di Nicola Valente, presidente dell’Ordine Architetti di Siena; Moreno Giardini, presidente del Collegio periti industriali di Siena; Francesco Montagnani, presidente dell’Ordine ingegneri di Siena, e Massimiliano Pettorali, presidente del Collegio geometri di Siena. Il convegno continuerà, poi, con gli interventi di Fabrizio Landi, presidente di Toscana Life Sciences; Piergiorgio Oliveti, direttore di Città Slow International; Stefano Bellintani, del Politenico di Milano; Valerio Barberis, docente del Dipartimento Architettura dell’Università di Firenze e Francesco Ferrini, ordinario di Arboricoltura e Coltivazioni Arboree all’Università di Firenze, prima di lasciare la parola a Massimiliano Fuksas. L’appuntamento prevede anche una tavola rotonda condotta dal giornalista Matteo Borsi e intitolata ‘Dalle città alle campagne: la sfida della digitalizzazione e delle reti infrastrutturali per un’economia sostenibile’, con Alessandro Piazzi, Ad di Estra; Alessandro Fabbrini, presidente di Sienambiente; Leonardo Masi, presidente di Sei Toscana; Roberto Renai, presidente Acquedotto del Fiora; Alessandro Faienza, generale manager A.Toscana MPS, e Carlotta Gori, direttore Consorzio Chianti Classico. La Festa del Luca si chiude con la «Cena spettacolo nella terrazza del Chianti» 

Potrebbe interessarti