Più servizi, attenzione alle fasce deboli Indebitamento pro capite di 258 euro

Castellina In Chianti

VIA LIBERA del Comune al bilancio di previsione per il 2019. La manovra ha confermato il mantenimento dei servizi rivolti ai cittadini, con particolare attenzione per le fasce deboli, e del livello di tributi e tariffe per i servizi a domanda individuale, quali asilo nido, mensa e trasporto scolastico che contano sulla compartecipazione del Comune. Il bilancio castellinese comprende anche un piano di investimenti per oltre 2 milioni di euro e conferma la solidità delle risorse comunali con una riduzione dell’indebitamento pubblico che oggi si attesta su circa 737 mila euro, con un debito pro capite di circa 258 euro per ogni castellinese. Nel 2019 il Comune manterrà i servizi rivolti ai cittadini senza aumentare la pressione fiscale, lasciando invariati anche agevolazioni e contributi per le fasce della popolazione che vivono in condizioni di disagio sociale. Per i servizi a domanda individuale, inoltre, l’amministrazione comunale garantirà il 52 per cento dei costi per asilo nido e mensa scolastica e l’80 per cento della spesa per il trasporto scolastico. La manovra prevede anche il mantenimento sui livelli attuali della tassa per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti, evitando la ricaduta sulla comunità degli investimenti compiuti dall’amministrazione comunale, in collaborazione con Sei Toscana, per potenziare la raccolta differenziata con nuovi cassonetti ed ecocompattatori. Sul fronte del turismo, Castellina in Chianti manterrà invariata l’imposta di soggiorno applicata da alcuni anni sulla base di un regolamento condiviso con gli altri comuni del Chianti senese e fiorentino. I relativi introiti continueranno a essere investiti nella promozione territoriale e nei servizi di accoglienza, in sinergia con associazioni locali e gli altri comuni del Chianti.

Potrebbe interessarti