Raccolta differenziata nei primi otto mesi del 2020 Castellina in Chianti è tra i Comuni più virtuosi

Radicofani

Con il 70 per cento di raccolta differenziata nei primi otto mesi del 2020, Castellina in Chianti si posizione fra i Comuni più virtuosi delle province di Siena, Arezzo e Grosseto, superando anche l’obiettivo fissato dalla legge. Il dato segna anche un aumento di circa il 33 per cento rispetto ai risultati raggiunti dal 2011 al 2019 e conferma la funzionalità del nuovo sistema di raccolta introdotto nel 2019, puntando sui cassonetti ad accesso controllato. Dopo la fase di sperimentazione con postazioni aperte, utilizzabili, cioè, anche senza la tessera 6Card, da alcuni mesi la scheda magnetica è diventata indispensabile per conferire i rifiuti nei cassonetti differenziati per tipologia. «La percentuale del 70 per cento è un risultato importante raggiunto grazie all’impegno dei cittadini e degli esercizi commerciali, che ringrazio sentitamente – afferma il sindaco Marcello Bonechi – Il nuovo sistema ha avuto qualche difficoltà iniziale, ma, grazie alla collaborazione della comunità, è stato recepito presto e ha potuto andare a regime correttamente, come dimostrano e confermano i dati. La riorganizzazione della raccolta con i cassonetti ad accesso controllato si è posta come obiettivi principali il miglioramento della gestione, della riduzione e del riciclo dei rifiuti e i risultati stanno arrivando. Adesso dobbiamo continuare sulla strada intrapresa e migliorare ulteriormente, unendo il raggiungimento degli obiettivi fissati dalla normativa alla tutela del nostro ambiente».

Potrebbe interessarti