Rifiuti organici, ecco come cambia la gestione

Sansepolcro

Due novità a Sansepolcro in materia di compostiere, ossia dei contenitori per i rifiuti organici durante la decomposizione aerobica. La prima concerne la proroga a venerdì 24 aprile della possibilità per i cittadini di iscriversi all'albo dei compostori volontari. Come indicato dal regolamento comunale, a questi sarà applicata una riduzione del 10% sulla parte fissa e variabile della tariffa rifiuti a partire da quest'anno. La seconda novità è data dall'inserimento nel progetto anche delle concimaie. Per poter includere nel progetto tutti coloro che utilizzano questo canale di smaltimento, è stato predisposto e pubblicato un nuovo modello di dichiarazione che permette di spuntare la specifica opzione, purché ciò avvenga per uso domestico. Il modello è scaricatile sia dal sito del Comune che alle pro loco. «Visto il momento di difficoltà generale, abbiamo preferito prorogare i termini per dare a più cittadini possibili l'opportunità di aderire ha spiegato l'assessore ai beni comuni, Gabriele Marconcini (nella foto) e se la domanda viene inviata per mail, raccomandiamo che sia allegata anche una copia del documento di identità». La mail a cui scrivere è: protocollo.comunesansepolcro@le- galmail.it mettendo nell'oggetto «Compostiere per sgravio Tari» e fornendo i seguenti dati: nome e cognome dell'iscritto a ruolo Tari; indirizzo di residenza e dell'ubicazione della compostiera; numero di telefono; volume della compostiera litri e/o metri cubi (specificare se calcolato o ricavato dalla scheda tecnica o riportato sulla compostiera stessa). «Concludo ringraziando le pro loco di Santafiora, Gricignano, Gragnano, Cisa e Trebbio che ci stanno dando un grande aiuto», dice Marconcini.

Potrebbe interessarti