Interventi negli spazi pubblici Quattro giorni di sanificazione

Chianciano Terme

Chianciano Terme ha deciso di procedere con la sanificazione di marciapiedi e strade per tutelare il più possibile i suoi cittadini dal Coronavirus. La decisione assunta dalla giunta Marchetti è stata presa in queste ore con l’obiettivo di combattere il virus e riuscire a resistere ai rischi che possono arrivare da questa pandemia. «Si informa che con l’obiettivo di mettere in atto azioni utili e potenzialmente necessarie a limitare e mitigare la diffusione del virus Covid-19 – si legge in un comunicato ufficiale dell’amministrazione comunale – abbiamo dato incarico al gestore Sei Toscana di provvedere alla pulizia e sanificazione dei tratti viari e marciapiedi a questi adiacenti, interni al centro urbano; servizio che sarà effettuato, a seconda dei casi, con spazzatrice e/o lancia idropulitrice facendo utilizzo di una soluzione acquosa addizionata con ipoclorito di sodio al 5%». Il Comune entra nel dettaglio: «Tale operazione di spazzamento e contestuale sanificazione sarà attuata secondo quanto previsto dal calendario stagionale dei servizi 2020, incrementato però nei tratti non ricompresi al fine di effettuare tra mercoledì (cioè oggi) e sabato 21 marzo la massima copertura dell’area urbana». Si potrà comunque uscire in questi giorni, facendo attenzione soprattutto per gli animali da compagnia vista la soluzione che sarà usata. «Si ribadisce che non è vietato uscire per fare una passeggiata o fare attività motoria all’aria aperta, ma si è obbligati a farlo per tempi limitati, evitando assembramenti e mantenendo sempre le distanze interpersonali di almeno un metro – sottolinea l’assessore Damiano Rocchi –: vale non solo per le zone in area urbana, ma anche per le zone più periferiche del nostro Comune, quali ad esempio via Cavine e Valli, via delle Volpaie, Strada dei Monti, Strada della Foresta, Strada del Cavernano. Facciamo in modo che tali salutari uscite siano brevi e in solitaria (o al massimo con familiari che vivono sotto lo stesso tetto); abbiamo la fortuna di vivere in un territorio bellissimo e se siamo responsabili c’è posto e spazio per tutti».

Potrebbe interessarti