È partita l'igienizzazione delle strade del promontorio

Monte Argentario

Igienizzazione delle strade, è partito il servizio nei due paesi del Comune di Monte Argentario. Si tratta del primo step della rivoluzione sul servizio di pulizia e nettezza urbana che l'amministrazione Borghini ha intenzione di attuare sul promontorio. Cassonetti ad accesso controllato, fototrappole ed educatore ambientale saranno i prossimi passi in vista di gennaio del prossimo anno, quando è prevista l'eliminazione totale del servizio di raccolta differenziata porta a porta. In attesa del servizio di pulizia delle strade che sarà effettuato, sia su Porto Santo Stefano che a Porto Ercole, con la lavastrade Tenax Hydra 2.0 a partire da metà maggio prossimo, l'assessorato all'ambiente rende noto che già a partire dall'inizio di marzo è cominciato un servizio di igienizzazione di strade e marciapiedi. Il servizio è effettuato da 6Toscana nelle zone più frequentate dei due paesi, ha cadenza bisettimanale ed è effettuato, come molti avranno già notato in questi primi giorni del mese, a mano con idropulitrice. «Questa particolare attività di igienizzazione era stata programmata a metà febbraio - spiega il delegato alla nettezza urbana Michele Vaiani - in tempi non sospetti rispetto all'emergenza attuale del coronavirus, dettata dall'esigenza di una più approfondita pulizia nei luoghi di passaggio, soprattutto di cani e propri padroni, in vista della primavera e dell'inizio della bella stagione. Naturalmente si chiede la massima collaborazione da parte di tutti nel rispettare la segnaletica, oltre che il decoro urbano, cosa che, se fosse rispettato appieno, potrebbe rendere inutile il servizio stesso». La lavastrade Tenax Hydra 2.0 entrerà invece in servizio nei prossimi mesi. Il macchinario, grazie alle dimensioni ristrette, permetterà di accedere nei centri storici di entrambe le frazioni per una pulizia più approfondita anche delle vie più impervie che spesso si possono trovare nelle aree più vecchie dei paesi.

Potrebbe interessarti